Palazzo-Pavesi-Ruschi-Noceti-Pontremoli-Cosa-Fare-Dimore-Storiche-Lunigiana-World_2021_1

Palazzo Pavesi – Ruschi Noceti

Palazzo Settecentesco Pontremolese

Il Palazzo costruito per volere della famiglia Pavesi, che nel corso degli anni acquistò più unità abitative adiacenti con lo scopo di creare un Palazzo in centro città che rispecchiasse l’importanza della famiglia. Nel 1688 Lorenzo Pavesi fa il primo acquisto: compra il vecchio palazzo dei Conti Belmesseri, comprese tutte le botteghe, i fondi e l’orto, collocato tra la casa ed il fiume Verde che passa dall’antico ponte della Cresa. Successivamente vengono acquistate anche le strutture adiacenti tra cui Casa Capi.

Nel 1708 per volere di Lorenzo iniziano i lavori di restauro che verranno documentati per tutta la durata dei lavori. La ristrutturazione più importante si ha però tra il 1734 ed il 1743 grazie ai fratelli Giuseppe, Francesco e Paolo, figli di Lorenzo.

Il documento più importante è del 1734, dove si legge la volontà di unificare i vari corpi acquisiti e dare a tutto il fabbricato un’unica linea architettonica, dimostrando chiaramente di voler seguire un progetto ideato da “Maestri Architetti”. Il Palazzo è interamente affrescato da Giovan Battista Natali e dai suoi aiuti, compreso il nipote Antonio Contestabili.
La famiglia Pavesi crea così poco a poco un unico grande palazzo, ben visibile anche dal fiume Verde, con tre facciate imponenti, due ingressi e due cortili a schiera.

Dove si trova il Palazzo Pavesi-Ruschi Noceti

L’ingresso principale si trova in Piazza della Repubblica, nel centro storico di Pontremoli.

Come Visitare il Palazzo

Il palazzo è aperto su appuntamento e in particolari occasioni durante l’anno. Per informazioni chiedere alla cooperativa di guide turistiche Sigeric.

Qui vicino trovi:

Attività Turistiche