Prima Tappa Lunigiana

Dal Passo della Cisa a Groppoli Valdantena

Il Passo della Cisa, il più importante valico dell’Appennino settentrionale, segna l’ingresso della Via Francigena in Toscana.

Varcato il portale in legno posizionato subito alle spalle del Santuario della Madonna della Guardia si segue per un breve tratto il segnavia 00 lungo il crinale, per poi iniziare una lenta discesa attraverso boschi di faggi e conifere fino al Passo del Righedo, dove la Francigena incrocia la SS 62.

Ci si trova proprio sopra il borgo di Montelungo, forse l’antico “San Benedetto” indicato nell’itinerario di Sigerico di Canterbury.

Proseguendo ancora sulla linea di crinale raggiungiamo in pochi minuti la cresta del Monte Cucchero, una vera e propria terrazza naturale sull’alta valle del Magra dalla quale possiamo ammirare uno straordinario panorama a 360 gradi: dalle Valli di Zeri al Crinale del Monte Molinatico, dalla Cisa alla sella del Valoria (l’antico valico di epoca romana), fino al Groppo del Vescovo e al massiccio imponente della catena dell’Orsaro.

Da qui il sentiero scende improvvisamente ripido tra carpini e cerri verso la Val d’Antena, per raggiungere i suggestivi borghi in pietra di Cavezzana e Groppoli.

(Testo di Lunigiana World e Sigeric – Servizi per il Turismo)

Qui vicino trovi:

Attività Turistiche